Di candele e alberi

Se c’è qualcosa che non vorremmo mai togliere dalle nostre case, sono le decorazioni natalizie. L’albero addobbato, le candele, le calze di Natale: che siano umili o ricercate, semplici o complesse, le decorazioni che invadono case e strade a partire dai primi di dicembre fino al 6 gennaio (come tradizione vuole) hanno un che di contagioso. Trasmettono un vago senso di allegria, un gioioso virus colorato che viaggia trasportato dal rosso, dal bianco, dalle luci e da un diffuso senso di calore cromatico. Le stelle di Natale, le candele, gli addobbi degli alberi scaldano la stagione più fredda dell’anno regalando a tutti un’estate del cuore senza primavera o autunno. I nostri pittori, in un certo senso, sono dei veri e propri “specialisti”, che ci aiutano ogni anno a trovare sempre nuovi temi e spunti per i biglietti di Natale, un classico di AbilityArt. Qui abbiamo raccolto in una galleria alcune idee tra le più graziose della nostra collezione, avvolgenti come un plaid caldo.

Mariam Paré sceglie la tenerezza per il suo Gattino in una calza di Natale rossa. Anche un prodotto di maniera come questo è l’occasione per la pittrice canadese di sfoggiare la sua rinomata tecnica pittorica, maniacalmente precisa e ricca di dettagli (da notare la resa dei differenti materiali e il panneggio).

Una Stella di Natale nel vaso per Pavel Hejhal è il soggetto natalizio per eccellenza. Una tecnica mista che esalta il gioco quasi ipnotico delle venature di foglie e petali. Cupo ma caldo, il quadro di Pavel ci regala il Natale a colpo d’occhio.

Le Candele di Kim Young-Soo vengono rappresentate in un acquerello a due fuochi. In primo piano il soggetto, definito, ben visibile, rappresentato in modo classico, quasi scolastico; lo sfondo, invece, è un mare di blu in cui galleggiano luci sfocate e tremolanti.

Motivi natalizi con bastoncini di zucchero di Brom Wikstrom è un’opera decorativa, perfetta per diventare il tema di un biglietto di auguri natalizio. Temi ripetuti, rappresentati quasi a richiamare una vetrata a mosaico, comunque racchiusi in spazi ben delimitati. L’acquerello di Brom, di primo acchito, ricorda un caotico calendario dell’Avvento passato per le mani di un bambino curioso.

Stella di Natale con una candela bianca accesa vicino di Shane Lynch è un acrilico (come si evince dalla costruzione artificiosa delle sfumature) che gioca molto sulla luce. Unica fonte luminosa la candela, che posta al centro dell’inquadratura, è anche il cuore di quello che può diventare un perfetto presente natalizio.

Un olio pastoso, materico questo 4 candele accese e delle palle di Natale con un fiocco di Elizabeth Carreño Hidalgo. Le campiture rettangolari diventano un elemento dominante dell’opera, una cifra stilistica che fa trasparire la voglia, trattenuta a stento, dell’autrice di “scomporre” l’immagine. Un dipinto “caldo” e avvolgente, ideale per intiepidire il cuore di un amico o di una persona cara in questi giorni di freddo pungente.

Chiudiamo con Candele Bianche di Triantafillos Iliadis. Il nostro artista britannico (di chiare origini greche), che fa del fotorealismo una missione, sceglie due candele bianche come soggetto natalizio. Dopo tanto rosso un tocco di candore ci può stare. Da notare come Triantafillos sia rimasto affascinato non solo dalla fiamma delle candele (ricreata con stupefacente dovizia) ma anche dalla texture tutta crepe delle candele.

Prima di lasciarvi vi invitiamo a visitare la nostra collezione natalizia per scoprire tante altre opere di altrettanti autori dedicate alla festa più amata dell’anno.